VELOX E CAVAZZO IN SEMIFINALE. PER GLI ALTRI DUE POSTI E’ BAGARRE.

Il Cavazzo espugna al fotofinish il “S. Pittoni” di Imponzo ed è una delle quattro semifinaliste

Ad una giornata dal termine della regulair season, Velox e Cavazzo vincendo su Ovarese e al fotofinish sul Real Ic, hanno conquistato matematicamente due dei quattro posti validi per la disputa delle semifinali in programma giovedì 13 settembre (andata) e giovedì 20 settembre (ritorno). Le vincenti si giocheranno il titolo di campioni nella finalissima prevista per sabato 29 settembre alle ore 16. Alle loro spalle tutto si deciderà all’ultima giornata  con ben quattro squadre posizionate a 21 punti quindi molto probabile l’applicazione della classifica “avulsa” in caso di arrivo a parità di punti tra due o più squadre; in quel caso si terrà conto nell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra le squadre interessate;
b) della differenza tra le reti segnate e quelle subite nei medesimi incontri:
c) della differenza tra le reti segnate e quelle subite nell’interno torneo;
d) del maggior numero di reti segnate nell’intero torneo.
Le quattro squadre interessate sono: Mobilieri (al palo per il turno di riposo), Arta Terme (ko in casa della Pontebbana), Villa (solo un pareggio nello scontro interno con il Tarvisio e per di più in rimonta) e Pontebbana. Tra queste squadre giovedì prossimo ci sarà uno solo scontro diretto, quello di Sutrio tra Mobilieri e Villa, quindi Pontebbana a Cavazzo ed Arta Terme in casa con la capolista Velox.

                         RISULTATI E MARCATORI DELLA 17^ GIORNATA
PONTEBBANA – ARTA TERME 4-2
Marcon, Alex e Mirko Misic, Gregorutti (P)
Alex Sillani 2 (AT)
REAL IC – CAVAZZO 3-4
Nascimbeni, Mattia Bellina, Cleva (R)
Sgobino 3, Ridolfo (C)
VELOX – OVARESE 4-1
Cristiano Puntel, Del Negro, Di Gallo, Gabriele Tarussio (V)
Selenati (O)
VILLA – TARVISIO 2-2
Lepre Gracco 2 (V)
Torres 2 (T)

CLASSIFICA.  Velox 33 punti; Cavazzo 29; Mobilieri, Arta Terme, Villa e Pontebbana 21; Real Ic 18; Tarvisio 13, Ovarese 8.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *